Centre d'Interprétation Marne 14/18

sublayer

Chapelle Russe à Saint Hilaire

sublayer

Monument de Navarin

sublayer

Monument de la 1ère Victoire de la Marne à Mondement

sublayer

Fort de la Pompelle à Reims

sublayer

Vallée du Camp Moreau

sublayer

Monument américain du Blanc Mont

sublayer

Mémorial national des Batailles de la Marne à Dormans

sublayer

Site de la Main de Massiges

sublayer

Ossuaire de la Gruerie

sublayer
/ 10
Body: 

1914-18

2014-18

Ieri e

Oggi si uniscono

La quota 191

Massiges

Settembre 1915

In questa prima giornata di combattimenti, ogni dito della "Main (Mano)" sarà costato in media 1.000 uomini.

page04-photo01.png

Al termine della battaglia della Marna, il 13 settembre 1914, i tedeschi interrompono l'arretramento e si stabiliscono su posizioni di vantaggio. Tutto il movimento di materiale che forma questa fortezza naturale ne farà parte. Francesi e tedeschi si contenderanno la cresta fino al 3 febbraio 1915, data nella quale esplode una serie di mine sotterranee. La prima linea francese tenuta dai coloniali è sottoposta a un violento attacco, e la quota 191 è persa.

Alcuni giorni dopo, il comando francese decide di arretrare lasciando così tutta la Main de Massiges (Mano di Massiges) ai tedeschi.

Bisognerà attendere la grande offensiva francese di settembre 1915 perché tutta la Main sia conquistato dai coloniali della 2a divisione di fanteria coloniale.

La quota 191 sarà l'obiettivo del 23° reggimento di fanteria coloniale che subirà perdite molto pesanti. Il regimento ridotto a poche centinaia di uomini era comandato da un capitano perché tutti gli ufficiali superiori erano stati uccisi o feriti.

In questa prima giornata di combattimenti, ogni dito della "Main (Mano)" sarà costato in media 1.000 uomini.

L'offensiva franco-americana del 26 settembre 1918 libererà completamente questa posizione.

 

page04-photo02.png

Oggi, la giovane associazione "Main de Massiges" ha di recente riportato alla luce questo luogo dimenticato. La ricostruzione con gesso della linea di fuoco e rispettando il tracciato originale delle trincee e dei rifugi è impressionante (fori di mine, reticolati...). Questo promontorio naturale rappresenta un punto d'osservazione stupefacente che raggiunge la parte nord-est della foresta di Argonne, estendendosi dal passo del Grandpré fino al monumento americano di Montfaucon.

 

Linea del tempo

Terra di storia e memoria

Scoprite le date principali di questo conflitto, la cronologia dei combattimenti, i protagonisti principali ma anche le ripercussioni degli eventi...

Ulteriori informazioni +

Tutti i siti e gli eventi da non perdere

sublayer

Collegio degli atleti di Reims

Nei giochi olimpici del 1912, gli atleti tedeschi hanno una preparazione migliore rispetto ai francesi e il contesto dell'epoca rende inaccettabile qu

sublayer

Meeting aereo del 1913

Il meeting del 1913 è l'ultima manifestazione aerea importante prima della Grande Guerra. Di dimensione mondiale, porta alla creazione di una vera e p

sublayer

Pass'mémoire

L’Ufficio del turismo di Reims vi propone un pass per accedere a 4 musei dedicati alla storia militare locale• Il Museo della Reddition• Il Museo del

sublayer

Immergiamoci nel cuore del Patrimonio - 2 giorni/1 notte

Scoprite Châlons-en-Champagne e i suoi dintorni... La città e la sua architettura, la campagna e i suoi monumenti storici: il patrimonio della Champag

Tutte le attualità

Il corpo di un poilu ritrovato a Massiges... 98 anni dopo la sua morte

L'Associazione "La Main de Massiges" ha rinvenuto, durante i lavori di ripristino di una trincea, le ossa di un Poilu della Manche, deceduto sul fronte a Massiges nel 1915.

 

Eventi

27 Ott

Atelier Traces Rupestres

Historique, Pour enfant

SAINTE-MENEHOULD

28 Ott

Sunnyside festival : 1916, destins russes en Champagne

Historique, Jazz et blues

REIMS

03 Nov

Atelier Graffiti

Pour enfant

SAINTE-MENEHOULD

11 Nov

99ème Anniversaire de l'Armistice du 11 novembre 1918

Historique

CHALONS-EN-CHAMPAGNE