Chapelle commémorative du village détruit de Nauroy

Tipo : Musei

51490 BEINE-NAUROY

Coordonnées : 49.2391, 4.26606

Descrizione

Nel 1919, con il consenso dei sindaci, Nauroy e Moronvilliers non sono ricostruite. Il territorio di questi due villaggi è classificato come zona rossa e acquisito dallo stato francese. Una parte diviene terreno militare e il resto è venduto e progressivamente rimesso a coltura. Nel 1926, alcune famiglie decidono di finanziare questo luogo della memoria. Nel 1950 i nomi dei due comuni sono associati a quelli dei comuni più vicini: Nauroy è unito al villaggio di Beine e diventa Beine-Nauroy e Moronvilliers al villaggio di Pontfaverger e diventa Pontfaverger-Moronvilliers. Questi due villaggi per gran parte della durata della guerra furono occupati dai soldati tedeschi. L'offensiva francese di aprile 1917 permise ai soldati francesi di avanzare leggermente, ma la conquista di una parte delle alture fu difficile e i francesi riuscirono a conservarle ma al prezzo di pesanti perdite in entrambi i campi. Questa parte del fronte era composta essenzialmente di trincee, di reti di filo spinato, di ripari in cemento e di postazioni di artiglieria,… La cappella di Nauroy è una piccola cappella di pietra bianca. Funge da Monumento ai caduti. Il frontone, sostenuto da due colonne, rappresenta una donna in preghiera su uno sfondo fatto di desolazione. Questa cappella è situata davanti ai resti del cimitero e dell'antica chiesa del villaggio. Questo monumento rende omaggio al villaggio distrutto di Nauroy.

km

Localisation intro

Route calculation

Anecdotes

Nel 1919, con il consenso dei sindaci, Nauroy e Moronvilliers non sono ricostruite. Il territorio di questi due villaggi è classificato come zona rossa e acquisito dallo stato francese. Una parte diviene terreno militare e il resto è venduto e progressivamente rimesso a coltura. Nel 1926, alcune famiglie decidono di finanziare questo luogo della memoria. Nel 1950 i nomi dei due comuni sono associati a quelli dei comuni più vicini: Nauroy è unito al villaggio di Beine e diventa Beine-Nauroy e Moronvilliers al villaggio di Pontfaverger e diventa Pontfaverger-Moronvilliers. Questi due villaggi per gran parte della durata della guerra furono occupati dai soldati tedeschi. L'offensiva francese di aprile 1917 permise ai soldati francesi di avanzare leggermente, ma la conquista di una parte delle alture fu difficile e i francesi riuscirono a conservarle ma al prezzo di pesanti perdite in entrambi i campi. Questa parte del fronte era composta essenzialmente di trincee, di reti di filo spinato, di ripari in cemento e di postazioni di artiglieria,… La cappella di Nauroy è una piccola cappella di pietra bianca. Funge da Monumento ai caduti. Il frontone, sostenuto da due colonne, rappresenta una donna in preghiera su uno sfondo fatto di desolazione. Questa cappella è situata davanti ai resti del cimitero e dell'antica chiesa del villaggio. Questo monumento rende omaggio al villaggio distrutto di Nauroy.